Salta al contenuto principale

Città di Fara in Sabina

Emergenza Coronavirus

 

A pochi giorni dall’annuncio del governo, e grazie ad un intenso e collaborativo lavoro politico-amministrativo, siamo tra i primi comuni in Italia a consegnare i buoni spesa nelle mani delle famiglie assegnatarie.
I volontari del Centro Operativo Comunale sono già all’opera, stanno portando direttamente a casa dei beneficiari i primi buoni spesa per far fronte alle difficoltà economiche causate dal lockdown imposto dal Governo.
Un’operazione “zero burocrazia” per dare una prima, e sappiamo basica, risposta a quei nuclei familiari che a seguito dell’emergenza Coronavirus hanno perso il proprio reddito.
Come amministrazione comunale abbiamo scelto di essere chiari, semplici e rapidi in questo momento di crisi.
Adesso il Governo deve darci gli strumenti per essere realmente incisivi nei mesi futuri, quando saremo impegnati non solo a sanare le ferite provocate ma soprattutto a far ripartire l’Italia.
Nei prossimi giorni completeremo la consegna dei buoni a tutti gli aventi diritto, e nel frattempo, siamo già al lavoro per destinare alle famiglie in difficoltà i 55.000€ messi a disposizione dalla Regione Lazio. Con queste due operazioni abbiamo cercato di dare una risposta concreta a tutti i cittadini, anche a quelle categorie spesso dimenticate.
Ricordo a tutti coloro i quali fossero in possesso dei requisiti, che è ancora possibile presentare la domanda per ottenere i buoni spesa fino all’8 aprile.

https://www.farainsabina.gov.it/news-e-comunicati-stampa/item/2466-avviso-pubblico-assegnazione-di-buoni-spesa-una-tantum-a-nuclei-familiari-in-condizioni-di-disagio-economico-–-misure-di-contenimento-emergenza-epimediologica-da-covid-19.html

Un passo alla volta, tutti insieme, ce la faremo e ci riprenderemo il nostro futuro!

 

Anche oggi non ci sono nuovi casi positivi e la situazione nella nostra città resta invariata. Restiamo a casa, rispettiamo tutte le misure di sicurezza, la distanza interpersonale e insieme ce la faremo!

 

Oggi non ci sono nuovi casi positivi nella nostra città. Restano 12 le persone positive al Covid-19, mentre sono complessivamente 43 le persone ad oggi poste in quarantena.
Ognuno di noi deve fare la propria parte in questa emergenza, voi lo potete fare restando a casa, uscendo solo per necessità, rispettando tutte le misure di sicurezza interpersonale e insieme sconfiggeremo questo virus e la paura!

Giovedì, 02 Aprile 2020 08:53

CORONAVIRUS (Nota n55): DPCM 1.04.2020

 

Ho appena avuto la conferma di un nuovo caso positivo a Fara. La persona si trova in isolamento domiciliare e la famiglia è stata posta in quarantena.
Mi sono subito interfacciato con la nostra Asl che da settimane è in prima linea per fronteggiare questa emergenza.
La collaborazione tra gli enti in questo momento è fondamentale, ognuno, per le proprie competenze, deve dare il massimo e se necessario supportare l’altro, perché tutti siamo impegnati per raggiungere lo stesso obiettivo: sconfiggere questo nemico infido e sfuggente.
Ogni giorno monitoro costantemente la situazione attraverso il COC che ininterrottamente dall’8 marzo sta coordinando questa emergenza e dando supporto alle autorità sanitarie competenti. Dobbiamo continuare a stare a casa e a rispettare le disposizioni emesse e le misure di sicurezza interpersonale.
So che ognuno di voi sta compiendo grandi sacrifici ma sono sicuro che insieme ce la faremo!

 

✔️Cliccando questo link potrete trovare il modulo di autocertificazione per fare richiesta del buono alimentare:

https://www.farainsabina.gov.it/news-e-comunicati-stampa/item/2466-avviso-pubblico-assegnazione-di-buoni-spesa-una-tantum-a-nuclei-familiari-in-condizioni-di-disagio-economico-%E2%80%93-misure-di-contenimento-emergenza-epimediologica-da-covid-19.html

Ricordiamo i requisiti:
✅ cittadini italiani e facenti parte di uno Stato della Ue (se non appartenenti alla UE devono essere in possesso del titolo di soggiorno in corso di validità), residenti nel Comune di Fara in Sabina;
✅ appartenenti a nuclei familiari che hanno subito una perdita di entrate
reddituali in conseguenza della cessazione obbligatoria dell’attività produttiva di ogni genere (codice ATECO non rientrante tra quelli indicati nel DPCM del 22.03.2020) in base ai DPCM ed alle altre disposizioni contro il coronavirus;
✅Nel nucleo familiare medesimo non deve essere percepita altra fonte di reddito;
✅Nel nucleo familiare non devono essere presenti beneficiari di altre forme di sostegno al reddito e alla povertà erogati da Enti pubblici;

✔️Per le attività commerciali che vogliono aderire alleghiamo il link dal quale poter scaricare il modulo di adesione:

https://www.farainsabina.gov.it/news-e-comunicati-stampa/item/2463-avviso-pubblico-costituzione-di-un-elenco-di-esercizi-commerciali-aderenti-all%E2%80%99iniziativa-assegnazione-di-buoni-spesa-una-tantum-a-nuclei-familiari-in-condizioni-di-disagio-economico-%E2%80%93-misure-di-contenimento-emergenza-epimediologica-da-covid-19.html

Martedì, 31 Marzo 2020 19:06

BONUS ALIMENTARE EMERGENZA CORONA VIRUS

Da domani mattina sul sito istituzionale del comune sarà possibile richiedere il buono alimentare che il Governo ha messo a disposizione dei comuni. Siamo tra i primi comuni in Italia a partire, perché la crisi economica e le necessità di tante famiglie non possono aspettare i tempi insostenibili di certa burocrazia.
Alla nostra città sono destinati 103.870,46€ che la mia amministrazione, con la Giunta di stamattina, ha deciso di rivolgere a tutti quei i cittadini che, a causa delle misure restrittive emesse, hanno perso l’unico reddito di cui disponevano.

Possono fare richiesta:
✅ cittadini italiani e facenti parte di uno Stato della Ue (se non appartenenti alla UE devono essere in possesso del titolo di soggiorno in corso di validità), residenti nel Comune di Fara in Sabina;
✅ appartenenti a nuclei familiari che hanno subito una perdita di entrate
reddituali in conseguenza della cessazione obbligatoria dell’attività produttiva di ogni genere (codice ATECO non rientrante tra quelli indicati nel DPCM del 22.03.2020) in base ai DPCM ed alle altre disposizioni contro il coronavirus;
✅Nel nucleo familiare medesimo non deve essere percepita altra fonte di reddito;
✅Nel nucleo familiare non devono essere presenti beneficiari di altre forme di sostegno al reddito e alla povertà erogati da Enti pubblici;
✅I buoni spesa, saranno divisi in tagli da 20€ e 50€ e potranno essere utilizzati negli esercizi commerciali della città che aderiranno all’iniziativa.
✅ Il bonus è studiato per un fabbisogno alimentare di 15 giorni per nucleo familiare, in attesa di altre misure già annunciate dal Governo;
✅Il bonus è stato calcolato in maniera proporzionale, usando come riferimento il valore ISTAT di spesa media mensile alimentare di 470 € per un nucleo familiare di 2,4 persone del centro Italia:

350 € per nuclei familiari costituiti da 5 o + persone
280 € per nuclei familiari costituiti da 4 persone
220 € per nuclei familiari costituiti da 3 persone
180 € per nuclei familiari formati da 2 persone
100 € per nuclei familiari costituiti da 1 persona

✅Per fare domanda dovrete sottoscrivere e presentare, tramite email all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., apposita autocertificazione secondo il modello che troverete sul sito web istituzionale della città di Fara in Sabina all’interno del box “Bonus alimentare - Coronavirus” e copia fronte retro del documento di identità.
Le richieste verranno evase secondo l’ordine di arrivo, fino ad esaurimento del contributo assegnatoci dal Governo.

Abbiamo voluto rivolgerci a commercianti, autonomi, partite iva, dipendenti a cui è stato sospeso il reddito, a tutte quelle persone che l’emergenza Coronavirus ha immobilizzato, a chi ha sempre lavorato e oggi è bloccato a casa impotente.
Una prima parziale risposta per fronteggiare questa drammatica fase emergenziale e sostenere fisicamente e moralmente quelli che saranno il motore della rinascita della nostra Italia.