Salta al contenuto principale

Città di Fara in Sabina

Giovedì, 30 Gennaio 2014 16:17

Programmi di Micro-credito: il protocollo d'intesa presentato in conferenza stampa.

Si è tenuta oggi, 30 gennaio, nella Sala Consiliare del Comune di Fara in Sabina la conferenza stampa di presentazione del Protocollo d’Intesa stipulato tra Comune, C.L.A.A.I. (Confederazione Libere Associazioni Artigiane Italiane) e Confartigianato, alla presenza delle associazioni di categoria e dei diretti interessati (Coldiretti - Donne Impresa, Confagricoltura, Consorzio Artigiano Sabino, Ascom, Associazione del Centro Commerciale Naturale di via XXIV Maggio, Ater).

 

Il Protocollo firmato prevede l’attuazione di programmi di micro-credito, rivolti a due categorie di beneficiari: alle piccole imprese (asse A) con il fine di contrastare l’economia sommersa e sostenere la nuova occupabilità, l’autoimpiego e l’inclusione di lavoratori con contratti atipici; a cittadini e famiglie che necessitano di un concreto aiuto per far fronte alle emergenze (asse B), finalizzando il micro-credito ad affrontare i bisogni primari, quali casa, salute e beni durevoli essenziali. L’erogazione del micro-credito avverrà con copertura diretta ed i finanziamenti avranno importo minimo di 5.000€ per l’asse A e di 1.000€ per l’asse B ed importo massimo di 20.000€ per l’asse A e 10.000€ per l’asse B. Il rimborso avverrà tramite rateizzazione mensile, da 36 ad 84 mesi per l’asse A e non superiore ai 36 mesi per l’asse B, con tasso all’1%.

Il finanziamento verrà erogato a residenti, con oggettive difficoltà di accesso al circuito del credito ordinario bancario, in grado di produrre reddito, che motivino la richiesta con una reale necessità, eccezionale e temporanea, propria o della propria famiglia e dimostrino che l’ottenimento del prestito rappresenta un elemento migliorativo di vita. I debiti verranno saldati per conto del beneficiario nell’assoluto rispetto della privacy.

 

Gli interventi della giornata, dal saluto del Sindaco ai rapporti tecnici dell’Assessore ai Servizi Sociali e Sviluppo Economico, Walter Perugini, del Segretario C.L.A.A.I., Saverio Rosa, e del funzionario dell’ENM (Ente Nazionale per il Micro-credito), Marco Paoluzi, hanno visto una risposta entusiasta da parte di tutte le rappresentanze presenti, compresa quella dell’Ater di Rieti che, tramite il commissario, Eliseo Maggi, si è detta pronta a collaborare in questo settore al fianco del Comune.

 

“In un momento di grave crisi economica ed istituzionale, in cui i Comuni sono vessati dai continui tagli effettuati dal Governo centrale e da una sempre minore autonomia decisionale- spiega il Sindaco, Davide Basilicata- l’Amministrazione è vicina alle istanze dei cittadini: non possiamo e non vogliamo abdicare al ruolo di primi interlocutori del territorio. Questa è un’iniziativa concreta, in grado di dare risposte immediate e fattive a quella micro-impresa, vitale per l’economia del nostro territorio,  ed a tutte le famiglie in difficoltà. Questo è il ruolo naturale che i Comuni devono svolgere ed a cui Fara in Sabina, primo tra i Comuni di tutta la Provincia ad attivare questo servizio, adempie quotidianamente.”