Salta al contenuto principale

Città di Fara in Sabina

Venerdì, 04 Aprile 2014 07:12

Fara, pedonalizzazione piazza Garibaldi

L’Amministrazione comunale di Fara in Sabina vuole valorizzare il centro storico del capoluogo. Per questo motivo ha messo in campo alcune azioni importanti come la modifica delle norme tecniche di attuazione del piano regolatore, dando così la possibilità di riutilizzare vecchi locali per aprire nuove attività commerciali o artigianali, volano per far ripartire l’economia del borgo; oppure la realizzazione del nuovo parcheggio che sarà presto inaugurato.

Considerata la volontà di pedonalizzare piazza Duomo a Fara in Sabina, luogo di maggior attrazione turistica grazie alla presenza del museo civico archeologico, l’antico forno ed il duomo stesso, l’Amministrazione comunale avrebbe intenzione di chiudere al traffico anche piazza Garibaldi. Per sondare l’opinione della popolazione residente nel centro storico, in questi giorni sarà consegnato un foglio informativo con un breve questionario che dovrà essere restituito in comune entro il 15 aprile.

«Questa iniziativa – spiega l’assessore Giacomo Corradini – vuole essere un momento di riflessione dell’Amministrazione comunale con i cittadini residenti nel capoluogo. Abbiamo intrapreso una serie di interventi di riqualificazione del centro storico di Fara, con la prioritaria finalità di restituire le piazze e le strade ai cittadini, come spazi relazionali e d’incontro. Per questo motivo abbiamo individuato alcune aree prossime al centro storico da destinare a parcheggi già in cantiere. Lo sviluppo sostenibile che vogliamo per Fara in Sabina passa anche per la condivisione con i cittadini dell’idea di pedonalizzare il centro storico».

Sono quattro le ipotesi che l’Amministrazione comunale pone al vaglio della popolazione residente nel centro storico di Fara in Sabina: accesso solo per carico e scarico, disabili e mezzi di soccorso; chiusura al traffico solo nei giorni festivi e pre-festivi; parcheggio consentito ai soli residenti; chiusura al traffico nel periodo estivo. Prevista anche la possibilità di presentare proposte alternative.