Stampa questa pagina
Lunedì, 08 Settembre 2014 00:00

Dieta mediterranea, visita internazionale a Fara

L’Associazione nazionale Città dell’Olio, Unioncamere Italia, Centro Servizi per le Imprese della CCIAA di Cagliari e altri nove partner di Egitto, Tunisia, Libano, Spagna e Grecia, sono i promotori di un progetto europeo dal titolo “MedDiet – Dieta mediterranea e valorizzazione dei prodotti tradizionali”.

Gli obiettivi specifici del progetto sono di aumentare la consapevolezza sulla dieta mediterranea quale parte integrante dello stile di vita, delle abitudini alimentari, della cultura e dell’identità dei popoli mediterranei, nei confronti dei quali la cooperazione di MedDiet si colloca all’interno di una strategia di sviluppo economico sostenibile.  A tal fine, da lunedì 8 a giovedì 11 settembre, si terrà a Roma una settimana formativa (visita-studio) rivolta a trenta rappresentanti istituzionali.

La giornata di lunedì vede protagonista Fara in Sabina grazie alla visita guidata organizzata per i partecipanti, che in questo modo avranno il piacere di conoscere alcune eccellenze del territorio.

«La visita dà lustro a un elemento principe della dieta mediterranea e del nostro territorio: l’olio extravergine di oliva. Questa iniziativa – dichiara l’assessore Marco Marinangeli – si inserisce nel lungo solco tracciato dall’amministrazione comunale per promuovere i prodotti agricoli che offre la nostra terra, con particolare attenzione alle aziende fiore all’occhiello dell’economia locale, che con il loro lavoro quotidiano portano la città ai primi posti nella produzione di olio d’oliva di altissima qualità. Med-Diet – prosegue l’assessore comunale – permette a Fara in Sabina di avere anche in questo settore un panorama internazionale attraverso un progetto che ha risvolti economici, sociali e culturali di tutto rispetto. Un’opportunità importante – conclude Marinangeli – colta grazie allo stretto rapporto di collaborazione instaurato con l’Associazione nazionale Città dell’Olio e l’Unioncamere Italia».

La visita guidata parte dall’oleificio Ceccarelli, prosegue all’olivone di Canneto e si conclude all’abbazia di Farfa.